4 tipi di metodi di determinazione del prezzo - Spiegazione!

Un'organizzazione ha varie opzioni per selezionare un metodo di determinazione del prezzo. I prezzi si basano su tre dimensioni: costo, domanda e concorrenza.

L'organizzazione può utilizzare qualsiasi dimensione o combinazione di dimensioni per impostare il prezzo di un prodotto.

La Figura 4 mostra diversi metodi di determinazione dei prezzi:

I diversi metodi di determinazione del prezzo (Figura 4) sono discussi di seguito;

Prezzi basati sui costi :

Il prezzo basato sul costo si riferisce a un metodo di prezzo in cui una percentuale dei margini di profitto desiderati viene aggiunta al costo del prodotto per ottenere il prezzo finale. In altre parole, il prezzo basato sui costi può essere definito come un metodo di prezzo in cui una determinata percentuale del costo totale di produzione viene aggiunta al costo del prodotto per determinare il suo prezzo di vendita. I prezzi basati sui costi possono essere di due tipi, vale a dire, i costi più convenienti e i prezzi di markup.

Questi due tipi di prezzi basati sui costi sono i seguenti:

io. Prezzo di costo maggiorato:

Si riferisce al metodo più semplice per determinare il prezzo di un prodotto. Nel metodo di determinazione del costo più plus, una percentuale fissa, detta anche percentuale di mark-up, del costo totale (come profitto) viene aggiunta al costo totale per impostare il prezzo. Ad esempio, l'organizzazione XYZ sostiene il costo totale di Rs. 100 per unità per la produzione di un prodotto. Aggiunge Rs. 50 per unità al prezzo del prodotto come 'profitto. In tal caso, il prezzo finale di un prodotto dell'organizzazione sarebbe Rs. 150.

I prezzi cost-plus sono anche noti come prezzi di costo medio. Questo è il metodo più comunemente usato nelle organizzazioni manifatturiere.

In economia, la formula generale fornita per la determinazione del prezzo in caso di determinazione del costo maggiorato è la seguente:

P = AVC + AVC (M)

AVC = Costo variabile medio

M = percentuale di mark-up

AVC (m) = margine di profitto lordo

La percentuale di mark-up (M) è fissa in cui sono coperti AFC e margine di profitto netto (NPM).

AVC (m) = AFC + NPM

ii. Per determinare il costo variabile medio, il primo passo è fissare i prezzi. Questo viene fatto stimando il volume dell'output per un determinato periodo di tempo. La produzione pianificata o il normale livello di produzione viene preso in considerazione per stimare la produzione.

Il secondo passo è calcolare il costo variabile totale (TVC) dell'output. TVC include i costi diretti, come i costi di manodopera, elettricità e trasporto. Una volta calcolato TVC, AVC si ottiene dividendo TVC per output, Q. [AVC = TVC / Q]. Il prezzo viene quindi fissato aggiungendo il profitto di una certa percentuale di AVC all'utile [P = AVC + AVC (m)].

iii. I vantaggi del metodo di determinazione dei prezzi cost-plus sono i seguenti:

un. Richiede informazioni minime

b. Coinvolge la semplicità del calcolo

c. Assicura i venditori contro le impreviste variazioni dei costi

Gli svantaggi del metodo di determinazione del prezzo cost-plus sono i seguenti:

un. Ignora le strategie di prezzo dei concorrenti

b. Ignora il ruolo dei clienti

iv. Prezzi markup:

Si riferisce a un metodo di determinazione del prezzo in cui l'importo fisso o la percentuale di costo del prodotto viene aggiunta al prezzo del prodotto per ottenere il prezzo di vendita del prodotto. I prezzi di markup sono più comuni nella vendita al dettaglio in cui un rivenditore vende il prodotto per guadagnare profitti. Ad esempio, se un rivenditore ha preso un prodotto dal grossista per Rs. 100, quindi potrebbe aggiungere un markup di Rs. 20 per guadagnare profitto.

È principalmente espresso dalle seguenti formule:

un. Markup come percentuale di costo = (Markup / Costo) * 100

b. Markup come percentuale del prezzo di vendita = (Markup / Prezzo di vendita) * 100

c. Ad esempio, il prodotto è venduto per Rs. 500 il cui costo era Rs. 400. Il mark up come percentuale al costo è uguale a (100/400) * 100 = 25. Il mark up in percentuale del prezzo di vendita è uguale a (100/500) * 100 = 20.

Prezzi basati sulla domanda :

Il prezzo basato sulla domanda si riferisce a un metodo di prezzo in cui il prezzo di un prodotto viene finalizzato in base alla sua domanda. Se la domanda di un prodotto è maggiore, un'organizzazione preferisce fissare prezzi elevati affinché i prodotti ottengano profitto; mentre, se la domanda di un prodotto è inferiore, i prezzi bassi sono addebitati per attirare i clienti.

Il successo dei prezzi basati sulla domanda dipende dalla capacità dei marketer di analizzare la domanda. Questo tipo di prezzi può essere visto nel settore dell'ospitalità e dei viaggi. Ad esempio, le compagnie aeree durante il periodo di bassa domanda applicano tariffe inferiori rispetto al periodo di forte domanda. I prezzi basati sulla domanda aiutano l'organizzazione a guadagnare di più se i clienti accettano il prodotto al prezzo più del suo costo.

Prezzi basati sulla concorrenza :

I prezzi basati sulla concorrenza si riferiscono a un metodo in cui un'organizzazione considera i prezzi dei prodotti della concorrenza per stabilire i prezzi dei propri prodotti. L'organizzazione può addebitare prezzi più alti, più bassi o uguali rispetto ai prezzi dei suoi concorrenti.

Il settore dell'aviazione è il miglior esempio di prezzi basati sulla concorrenza in cui le compagnie aeree applicano gli stessi prezzi o meno per le stesse rotte applicate dai loro concorrenti. Inoltre, i prezzi di lancio applicati dalle organizzazioni editoriali per i libri di testo sono determinati in base ai prezzi dei concorrenti.

Altri metodi di prezzo :

Oltre ai metodi di determinazione del prezzo, ci sono altri metodi che sono discussi come segue:

io. Prezzi convenienti:

Implica un metodo in cui un'organizzazione cerca di conquistare clienti fedeli facendo pagare prezzi bassi per i loro prodotti di alta qualità. L'organizzazione mira a diventare un produttore a basso costo senza sacrificare la qualità. Può fornire prodotti di alta qualità a prezzi bassi migliorando il processo di ricerca e sviluppo. Il prezzo di valore è anche chiamato prezzo di valore ottimizzato.

ii. Prezzi di ritorno target:

Aiuta a raggiungere il tasso di rendimento dell'investimento richiesto per un prodotto. In altre parole, il prezzo di un prodotto è fissato sulla base del profitto atteso.

iii. Prezzi a tasso variabile:

Implica un metodo in cui un'organizzazione stabilisce il prezzo di un prodotto in base all'andamento dei prezzi prevalente sul mercato. Pertanto, la strategia di prezzo adottata dall'organizzazione può essere uguale o simile ad altre organizzazioni. Tuttavia, in questo tipo di prezzi, i prezzi stabiliti dai leader di mercato sono seguiti da tutte le organizzazioni del settore.

iv. Prezzi di trasferimento:

Coinvolge la vendita di beni e servizi all'interno dei dipartimenti dell'organizzazione. Viene fatto per gestire i rapporti profitti e perdite di diversi dipartimenti all'interno dell'organizzazione. Un dipartimento di un'organizzazione può vendere i suoi prodotti ad altri reparti a prezzi bassi. A volte, i prezzi di trasferimento vengono utilizzati per mostrare maggiori profitti nell'organizzazione mostrando vendite false di prodotti all'interno dei dipartimenti.

 

Lascia Il Tuo Commento