Saggio: domanda di denaro e suoi fattori | Economia

La domanda di denaro deriva dal desiderio di detenere liquidità di cui il denaro è l'unico esempio perfetto. Si può notare che il denaro non è richiesto per se stesso ma perché può essere utilizzato per acquistare beni e servizi economici.

Keynes ha sostenuto che ci sono tre motivi per detenere denaro. In primo luogo, gli individui richiederanno denaro per finanziare i loro acquisti giornalieri di beni e servizi. Questo è noto come motivo delle transazioni. In secondo luogo, le persone chiederanno denaro come contingenza contro spese impreviste. Questo è noto come motivo precauzionale. In terzo luogo, le persone deterranno il denaro come riserva di ricchezza.

Questo è noto come il motivo speculativo. In particolare, le persone detengono denaro a fini speculativi perché non sono sicuri dei rendimenti delle attività finanziarie alternative in cui potrebbero detenere la loro ricchezza, cioè le obbligazioni. I rendimenti delle obbligazioni detenute hanno due componenti, vale a dire, i pagamenti di interessi e la possibilità di un guadagno o perdita di capitale.

Se la perdita attesa è superiore ai pagamenti di interessi, il rendimento netto è negativo e l'individuo interessato non deterrà obbligazioni, ma solo denaro. I prezzi delle obbligazioni sono inversamente correlati al tasso di interesse e, quindi, se un individuo prevede un forte aumento del tasso di interesse, ciò equivale a prevedere un corrispondente forte calo dei prezzi delle obbligazioni e di nuovo deterrà solo denaro.

Keynes supponeva a livello aggregato che gli individui avessero una vasta gamma di opinioni diverse sui tassi di interesse attesi in futuro e quindi, poiché il tasso di interesse attuale è diminuito sempre più persone si aspetterebbero che alla fine aumenterebbe di nuovo - il prezzo delle obbligazioni diminuirebbe - e quindi più persone avrebbero solo denaro.

In questo modo, Keynes ha sostenuto che, in totale, la domanda di moneta a fini speculativi, L (r), sarebbe inversamente correlata al tasso di interesse, al contrario, è stata determinata la quantità di denaro richiesta per transazioni e scopi precauzionali, kPY, dal livello di reddito Y degli individui e dal livello generale dei prezzi (P).

Pertanto, nella teoria di Keynes la domanda di denaro è espressa come:

Md = kPY + L (r)

dove Md è la domanda totale di denaro, kPY è le transazioni e la domanda precauzionale e L (r) è la domanda speculativa. Qui Y è il reddito nazionale, P è il livello dei prezzi e k è la frazione o la percentuale di reddito detenuta sotto forma di saldo liquido (0

Se V aumenta, rimanendo lo stesso k, le persone richiederanno più denaro da spendere. Allo stesso modo, se P aumenta, le persone richiedono più denaro per acquistare la stessa quantità di beni e servizi. Qui, L è la preferenza di liquidità (o domanda speculativa) che è una funzione del tasso di interesse (r) L varia inversamente con r. palette inversamente con r.

La preferenza di un individuo per la liquidità, il denaro, sorge quindi a causa della sua incertezza circa il momento esatto in cui avrà bisogno di denaro - il motivo precauzionale - e la sua incertezza sui tassi di interesse futuri - il motivo speculativo. La preferenza di liquidità nell'analisi keynesiana è quindi in gran parte una funzione di incertezza.

La domanda di denaro si riferisce al desiderio di detenere denaro in forma liquida come alternativa all'acquisto di attività redditizie come le obbligazioni. Il denaro può essere utilizzato immediatamente per qualsiasi scopo e pertanto le persone desiderano detenere denaro come denaro contante o sotto forma di depositi di domanda prontamente ritirabili nelle banche. JM Keynes chiama questo desiderio come "preferenza di liquidità".

Secondo Keynes, le persone detengono denaro per tre scopi, vale a dire transazioni, precauzioni e speculazioni.

I motivi alla base della preferenza di liquidità (o perché le persone desiderano detenere denaro) possono essere analizzati come segue:

(1) Il motivo delle transazioni:

I saldi liquidi sono necessari per colmare l'intervallo tra la ricevuta del reddito e l'esborso. Le entrate sono ricevute periodicamente. Un uomo che ottiene il suo stipendio una volta al mese deve tenere abbastanza denaro nelle sue mani o nel suo conto corrente per portare avanti i suoi acquisti quotidiani tra un giorno di paga e l'altro.

Le stesse considerazioni valgono per uomini d'affari e industriali. Devono anche tenere un po 'di soldi in mano per le loro transazioni quotidiane. La quantità di denaro, richiesta a tale scopo, dipende dal livello generale di attività commerciale.

(2) Il motivo precauzionale:

I saldi liquidi devono essere tenuti a portata di mano per prevedere emergenze come malattia o infortunio. A tutti piace tenere un po 'di soldi in mano a titolo di precauzione contro tali passività potenziali e spese impreviste.

(3) Il motivo speculativo:

I saldi liquidi sono mantenuti con l'aspettativa di trovare usi migliori per loro in futuro. Opportunità per l'acquisto di beni o di obbligazioni, a condizioni favorevoli, possono presentarsi in qualsiasi momento e a tutti piace tenere un po 'di soldi a portata di mano per avvalersi di tali opportunità. I soldi tenuti come riserva di ricchezza rientrano in questa categoria. (Keynes)

I saldi detenuti dalle transazioni o i motivi precauzionali sono poco influenzati dal tasso di interesse. Ma quelli detenuti per scopi speculativi ne sono particolarmente sensibili.

La domanda di moneta dipende da tre fattori principali: reddito nazionale, livello dei prezzi e tasso di interesse. La domanda di transazioni e la domanda precauzionale variano direttamente con i primi due fattori, ma la domanda speculativa di moneta varia inversamente al tasso di interesse di mercato.

Equilibrio monetario:

L'equilibrio monetario si verifica quando la domanda di moneta è uguale all'offerta di moneta. In effetti, il tasso di interesse fa il lavoro di equiparare la quantità di denaro richiesta all'offerta disponibile, cioè fa il lavoro di produrre equilibrio monetario. In Fig. 3 vediamo come il tasso di interesse garantisce l'equilibrio monetario.

L'offerta di moneta è fissata dalla banca centrale a Mo. Poiché (per ipotesi) l'offerta di moneta non cambia con il tasso di interesse, la curva di offerta di moneta Mo è completamente anelastica - una linea retta verticale. La curva LP è la curva di domanda di moneta o la curva di preferenza di liquidità. Inclina verso il basso da sinistra a destra a causa della componente speculativa. La domanda speculativa di denaro varia inversamente al tasso di interesse di mercato.

Quindi, la curva LP mostra come la domanda totale di denaro varia con il tasso di interesse ed è disegnata per un livello specifico di reddito nazionale. La costanza del reddito nazionale implica una domanda fissa di denaro per operazioni e scopi precauzionali. Il mercato monetario raggiunge l'equilibrio al tasso di interesse r 0, in cui le curve LP e M 0 si intersecano. A questo tasso di interesse, le famiglie e le imprese sono disposte a trattenere tutto il denaro disponibile per essere detenuto.

Se, tuttavia, il tasso di interesse effettivo si discosta dal suo livello di equilibrio (r 0 ), vi sarà uno squilibrio nel mercato monetario. Se scende al di sotto del livello di equilibrio (r 1 ) ci sarà un eccesso di domanda di denaro. La gente soddisferà questa domanda vendendo obbligazioni. Questa domanda in eccesso di denaro implica un eccesso di offerta di obbligazioni. Questo, a sua volta, deprimerà il prezzo delle obbligazioni.

E un calo del prezzo delle obbligazioni implica un aumento del tasso di interesse. Anche il contrario è vero. Se il tasso di interesse sale (a r 2 ) ci sarà un eccesso di offerta di denaro. Ciò implica un eccesso di domanda di obbligazioni. Il prezzo delle obbligazioni aumenterà di conseguenza.

Quindi, questo equivale a un calo del tasso di interesse di mercato. Pertanto, vediamo che il tasso di interesse aumenta quando vi è una domanda in eccesso di denaro e diminuisce quando vi è un eccesso di offerta di moneta. Quindi la condizione per l'equilibrio monetario è che il tasso di interesse sia tale che la comunità, nel suo insieme, sia solo disposta a detenere lo stock di denaro esistente.

 

Lascia Il Tuo Commento