Tipi di marketing

Tutto ciò che devi sapere sui tipi di marketing. Il marketing come disciplina è in continua evoluzione.

I concetti esistenti vengono analizzati e aggiornati per adattarsi alle attuali tendenze economiche e sociali. Nuovi concetti emergono anche a seguito di innovazioni tecnologiche e ricerche di mercato.

Le vecchie teorie di marketing che sono state ampiamente accettate alcuni decenni fa non sono più rilevanti nello scenario di oggi.

Il marketing ruota attorno alle esigenze dei consumatori. Tutti gli sforzi di marketing sono messi per soddisfare le molteplici esigenze dei clienti.

Il consumatore è il re nel moderno concetto di marketing. I bisogni dei consumatori sono modellati da cultura, società, famiglia, gruppo di lavoro o simili. Qualsiasi cambiamento nell'ambiente influenzerà la necessità e il modello di consumo del consumatore.

Alcuni dei tipi di marketing sono: -

1. Green Marketing 2. E-Marketing 3. Social Marketing 4. Service Marketing 5. Marketing olistico

6. Marketing diretto 7. Marketing interno 8. Marketing interattivo 9. Marketing esterno 10. Marketing relazionale.


Tipi di marketing: marketing verde, e-marketing, marketing sociale, marketing olistico, marketing diretto e pochi altri

Tipi di marketing - I 5 principali tipi: marketing sociale, marketing dei servizi, marketing verde, marketing olistico e marketing diretto

Il marketing come disciplina è in continua evoluzione. I concetti esistenti vengono analizzati e aggiornati per adattarsi alle attuali tendenze economiche e sociali. Nuovi concetti emergono anche a seguito di innovazioni tecnologiche e ricerche di mercato. Le vecchie teorie di marketing che sono state ampiamente accettate alcuni decenni fa non sono più rilevanti nello scenario di oggi.

I requisiti dell'ambiente di marketing contemporaneo richiedono lo sviluppo di nuove pratiche e teorie che aiuteranno le organizzazioni a commercializzarsi con successo nei tempi moderni.

Tipo # 1. Social Marketing :

Il social marketing è l'applicazione dei principi del marketing commerciale per raggiungere un bene sociale. È iniziato come una disciplina formale negli anni '70, quando Philip Kotler e Gerald Zaltman hanno pubblicato "il social marketing - un approccio al cambiamento sociale pianificato" sulla rivista di marketing.

Hanno osservato che gli stessi principi di marketing utilizzati dai rivenditori commerciali per vendere prodotti e servizi potrebbero anche essere utilizzati per vendere idee, atteggiamenti e comportamenti per il miglioramento della vita umana.

L'obiettivo principale del social marketing non è quello di realizzare guadagni finanziari, ma di apportare cambiamenti comportamentali a beneficio della società. Include la promozione dell'uso delle cinture di sicurezza durante la guida, la promozione di controlli sanitari regolari, la persuasione delle persone a farsi vaccinare i propri figli, la richiesta di smettere di fumare, ecc.

Amitabh Bachchan fa una campagna per l'eradicazione della poliomielite, zeenat aman incoraggia i pazienti a ricevere cure, il pugile Virender Singh che dice alle persone di donare sangue, ecc. Sono esempi di marketing sociale.

Kotler, insieme ad Alan Andresen, ha definito il social marketing come “diverso da altre aree del marketing solo rispetto agli obiettivi del marketer e della sua organizzazione. Il marketing sociale cerca di influenzare i comportamenti sociali non a beneficio del marketer, ma a beneficio del pubblico target e della società in generale. ”Il concetto di marketing sociale è progredito bene in paesi sviluppati come USA, Regno Unito, Australia e Germania.

Principi del marketing sociale :

io. Si dovrebbero compiere sforzi per comprendere i clienti, vale a dire le persone il cui comportamento si cerca di cambiare. I loro bisogni, motivazioni e paure dovrebbero essere analizzati interrogando e ascoltando i loro punti di vista.

ii. Il pubblico dovrebbe essere diviso in sottogruppi per aumentare l'efficacia dei programmi di social marketing. Le persone con esigenze e caratteristiche condivise dovrebbero essere identificate e mirate con politiche specifiche. Ad esempio, per una campagna di eradicazione della polio, i genitori con bambini di età inferiore ai cinque anni sarebbero il gruppo target.

iii. L'essenza del social marketing è apportare cambiamenti positivi nel comportamento delle persone. Il gruppo di marketing sociale dovrebbe interagire con le persone, essere coinvolto con loro e incoraggiarli a realizzare cambiamenti nelle loro credenze e stili di vita. Un'efficace politica di comunicazione è fondamentale per far sì che le persone adottino i cambiamenti.

iv. Le forze che motivano le persone ad agire dovrebbero essere riconosciute. I piani dovrebbero essere espressi in modo tale da avere senso per le persone e aiutarli a capire come questo piano possa essere di beneficio a loro o alla società.

v. Una vasta gamma di strumenti di comunicazione dovrebbe essere utilizzata per raggiungere le persone. I mass media come televisione, radio, giornali e mezzi pubblicitari esterni come cartelloni pubblicitari, manifesti, ecc. Dovrebbero essere utilizzati per garantire un'ampia copertura.

VI. I clienti dovrebbero essere coinvolti nella pianificazione e nell'attuazione del programma di modifica del comportamento. Le opinioni del pubblico dovrebbero essere prese in considerazione durante lo sviluppo delle politiche e la fornitura del servizio.

vii. Dovrebbero essere formate collaborazioni con partner, parti interessate e altre organizzazioni che condividono gli stessi valori e convinzioni al fine di migliorare la comunicazione e incoraggiare un coinvolgimento efficace con il pubblico.

viii. I social marketer dovrebbero essere responsabili nelle attività di comunicazione e marketing e dimostrare elevati standard etici. Dovrebbero aderire a valori come l'integrità, l'onestà e l'imparzialità.

Processo di social marketing :

1. Preparazione:

Nella fase di preparazione, dovrebbero essere gettate le basi per il processo di marketing sociale. È essenziale comprendere il problema, il pubblico da prendere di mira e l'ambiente in cui opererà il programma. Dovrebbe esserci un accordo tra le parti interessate sul processo di pianificazione, gli obiettivi del progetto, le risorse necessarie, i mezzi di comunicazione da utilizzare, ecc.

2. Definire il problema e l'obiettivo:

Il problema dovrebbe essere definito dal punto di vista sociale. Le potenziali cause del problema dovrebbero essere studi e il risultato desiderato dovrebbe essere delineato. Altre campagne simili dovrebbero essere analizzate per comprendere il problema specifico e come ottenere i risultati previsti.

Ad esempio, se il problema è l'abuso di droghe tra i giovani, la causa sottostante potrebbe essere la disoccupazione e la noia. Le iniziative che offrono formazione professionale a questi giovani insieme alla consulenza sulla dipendenza possono aiutare a controllare la minaccia.

3. Comprendere il cliente ottenendo una visione d'insieme:

È importante identificare il segmento target per il programma di social marketing. Analizzando il comportamento, le credenze e lo stile di vita attuali del cliente, è possibile ottenere una visione della sua personalità. Il cliente dovrebbe essere informato dei benefici che potrebbe ottenere apportando un cambiamento nel suo comportamento.

È necessario adottare misure per ridurre al minimo gli effetti delle probabili barriere che potrebbero impedirgli di cambiare. Obiettivi comportamentali specifici per ciascun mercato di riferimento dovrebbero essere stabiliti tenendo conto della loro unicità.

4. Sviluppa la strategia:

Dovrebbe essere creata una visione per il futuro. Le potenziali implicazioni con i clienti devono essere decise in anticipo. Gli obiettivi dovrebbero essere prioritari in base alla loro importanza e quello più importante dovrebbe essere raggiunto per primo.

Anche la sequenza del viaggio del cliente dal comportamento attuale al comportamento visualizzato deve essere pianificata. Dovrebbe essere predisposta una logica di campagna convincente, che può essere formulata interagendo con il pubblico.

È necessario raggiungere un accordo con tutte le parti interessate in merito agli elementi chiave della strategia: messaggi, lingua, simboli, reti di comunicazione, ecc.

5. Attuare:

La strategia così sviluppata deve essere messa in atto. Il calendario per lo svolgimento delle attività dovrebbe essere fissato. Gli interventi pianificati devono essere pre-testati per verificare se è necessario apportare modifiche.

Il marketer dovrebbe svolgere le implicazioni e le interazioni con il gruppo target e incoraggiarli a cambiare il loro comportamento e le loro convinzioni per i benefici a lungo termine della società nel suo insieme.

6. Revisione:

È necessario misurare i progressi compiuti a seguito di questi sforzi di marketing sociale. L'organizzazione dovrebbe imparare da ogni passaggio e modificare le politiche ove necessario. L'esperienza dovrebbe essere condivisa con altre organizzazioni con obiettivi simili. Lo scopo finale del social marketing è quello di portare benefici alla società.

L'impatto del marketing sociale può essere visto nei cambiamenti positivi che hanno provocato a causa di tali sforzi, come la riduzione del consumo di tabacco, la riduzione del tasso di mortalità infantile, l'aumento del numero di ragazze che frequentano la scuola, ecc.

Tipo # 2. Service Marketing:

I servizi sono attività economiche immateriali che soddisfano determinate esigenze di un cliente. Alcuni servizi sono di natura puramente immateriale, mentre altri sono associati a beni materiali. La produzione e la consegna dei servizi sono simultanee, cioè i servizi non possono essere immagazzinati e vengono consumati nel punto vendita. Non possono essere visti o toccati, ma solo sperimentati.

Esempi di servizi sono bancario, assicurativo, parrucchiere, catering, servizi medici, ecc. I servizi sono molto diversi dai prodotti e come tali hanno bisogno di strategie diverse per essere commercializzati con successo.

Caratteristiche uniche dei servizi:

io. immateriali:

I servizi non sono fisici. Non possono essere tenuti, visti, toccati o assaggiati. Non hanno proprietà e non possono essere archiviati. Il grado di intangibilità varia da servizio a servizio. Alcuni servizi come l'insegnamento hanno componenti praticamente nulli, mentre altri come catering, abbigliamento o servizi medici sono associati a prodotti tangibili come cibo, abbigliamento o medicine.

ii. Variabile:

Non esistono due casi di esposizione al servizio uguali. Anche se lo stesso fornitore di servizi fornisce il servizio a clienti diversi, alcune differenze, per quanto minime, possono essere presenti. È più difficile standardizzare i servizi che standardizzare i prodotti. La qualità del servizio dipende anche dal luogo e dal momento in cui è stato consegnato.

In molti casi, i servizi possono essere personalizzati per i singoli clienti. Ad esempio, un insegnante può adottare diversi metodi di insegnamento per gli studenti intelligenti e deboli.

iii. Inseparabile:

I servizi sono inseparabili dai loro fornitori. Sono prodotti, consegnati e consumati contemporaneamente. Il servizio di un particolare medico non ha un'esistenza separata da lui o le capacità di un parrucchiere non possono essere isolate da lei.

iv. deperibili:

Un servizio cessa di esistere nel momento in cui è stato consumato. L'esperienza dell'insegnamento in classe termina per lo studente nel momento in cui l'insegnante chiude i suoi appunti; la lezione pronunciata in quel momento non può mai essere ripetuta. È altamente deperibile. La capacità di servizio perde la sua utilità se non viene utilizzata in tempo. Un posto vuoto su un autobus in movimento indica una capacità di servizio sprecata. La sua utilità non può essere recuperata.

Il marketing per i servizi è molto diverso dal marketing dei prodotti a causa della mancanza di una componente tangibile. Ma anche i servizi hanno alcune manifestazioni fisiche - atmosfera di una banca, cibo in un ristorante, disposizione dei mobili in una classe, ecc. - che rappresentano la qualità del servizio

Fornitore per i clienti. Le persone che forniscono il servizio contribuiscono anche alla percezione dei clienti. Un personale gentile, affidabile e cortese può aiutare a creare un'immagine positiva nella mente dei clienti. D'altro canto, il personale che non risponde, l'ambiente sporco o gli errori nel sito Web dell'azienda allontanerà i potenziali consumatori.

Digitare # 3. Green Marketing:

Il green marketing è la commercializzazione di prodotti nel rispetto dell'ambiente. Combina la soddisfazione dei desideri e dei bisogni del consumatore con la conservazione e la protezione dell'ambiente naturale.

Le aziende ecologiche possono produrre beni rispettosi dell'ambiente o adottare un metodo di produzione meno dannoso per le risorse naturali. Il marketing verde è anche noto come marketing sostenibile.

I quattro elementi del marketing mix, ovvero prodotto, prezzo, luogo e promozione sono combinati con prodotti di mercato che sono ecologicamente superiori ai sostituti disponibili. I benefici ecologici del marketing ecologico possono consistere in forme di riduzione dei rifiuti, riduzione delle emissioni di tossine, migliore efficienza energetica, ecc.

L'American Marketing Association (AMA) definisce il green marketing come:

Definizione di vendita al dettaglio - la commercializzazione di prodotti che si presume siano sicuri per l'ambiente.

Definizione di marketing sociale: sviluppo e commercializzazione di prodotti progettati per ridurre al minimo gli effetti negativi sull'ambiente fisico o per migliorarne la qualità.

Definizione ambientale: gli sforzi delle organizzazioni per produrre, promuovere, impacchettare e recuperare i prodotti in modo sensibile o rispondente alle preoccupazioni ecologiche.

Il marketing verde tiene conto delle preoccupazioni dei consumatori riguardo alla promozione della conservazione dell'ecosistema. Le aziende stanno riconoscendo le numerose opportunità e i vantaggi competitivi dell'eco-sostenibilità.

I consumatori di tutto il mondo stanno acquisendo consapevolezza delle problematiche ambientali e stanno iniziando ad apprezzare gli sforzi di sostenibilità delle organizzazioni. Pertanto, il mercato dei prodotti e servizi eco-compatibili è in aumento.

Le aziende stanno sfruttando la crescente popolarità della sostenibilità in molti modi:

1. Promuovere gli aspetti ambientali di un prodotto. È stato specificato su alcuni libri e quaderni che sono stati realizzati con carta riciclata.

2. Introduzione di nuovi prodotti realizzati appositamente per coloro che si occupano di conservazione dell'ambiente. Ad esempio, luci e lampadine a tubo ad alta efficienza energetica che aiutano a risparmiare elettricità.

3. Riprogettazione dei prodotti esistenti in modo ecologico. In passato le lattine di deodorante contenevano CFC che danneggia l'ambiente, ma ora molte aziende cosmetiche hanno smesso di usarlo.

4 Ps di Green Marketing:

Si ottengono prodotti e soluzioni di marketing ecologico combinando i quattro elementi del tradizionale mix di marketing in un modo ecologicamente amichevole che attirerebbe i consumatori preoccupati per le questioni ambientali.

I. Prodotto:

Il prodotto in un mix di marketing ecologico dovrebbe essere progettato in modo tale da soddisfare le esigenze del cliente con un impatto minimo sull'ambiente.

Va tenuto presente che anche se alcuni consumatori sono molto interessati alle preoccupazioni ambientali, nessuno acquisterà qualcosa che sia sicuro per l'ambiente ma che non soddisfi le loro esigenze. I produttori devono produrre i beni di cui i clienti hanno bisogno per avere successo.

Opzioni del prodotto per il green marketing:

(i) Prodotti a base di prodotti riciclati.

(ii) Prodotti che possono essere riutilizzati o riciclati. Ad esempio, le bottiglie di bevande salutari bournvita o orlicole possono essere riutilizzate.

(iii) Prodotti efficienti che risparmiano elettricità, acqua, carburante, ecc. come le lampadine elettriche che risparmiano energia e le auto che offrono un buon chilometraggio.

(iv) Imballaggi ecocompatibili, utilizzando carta anziché involucri in polietilene.

(v) Prodotti biologici, come frutta e verdura coltivate biologicamente.

II. Prezzo:

Il prezzo è un fattore importante del marketing mix. I clienti saranno disposti a pagare un premio per i prodotti ecologici solo se ritengono che ne valga la pena. Se il marketing verde offre loro un ulteriore rapporto qualità-prezzo, saranno felici.

Questo valore potrebbe essere il miglioramento delle prestazioni, una migliore progettazione, risparmio di carburante, ecc. Il principale vantaggio del marketing ecologico è che i prodotti ecocompatibili risparmiano i costi a lungo termine anche se comportano un investimento iniziale maggiore.

III. Posto:

I canali di distribuzione e il luogo in cui i beni e i servizi sono disponibili hanno un impatto significativo sulle decisioni di acquisto del cliente. I clienti non faranno di tutto per acquistare prodotti ecologici per il gusto di farlo. L'azienda dovrebbe garantire che i suoi prodotti siano facilmente disponibili per un'ampia varietà di clienti.

La posizione dovrebbe differenziare un'azienda dai suoi concorrenti. Per essere credibile, un'impresa dovrebbe anche adottare un sistema logistico ecologicamente sostenibile. Altrimenti la società non sarebbe in grado di mantenere a lungo la fiducia dei clienti.

IV. Promozione:

Il mix di promozione include pubblicità, promozione delle vendite, pubblicità e marketing diretto. Gli esperti di marketing ecologico di successo useranno strumenti e pratiche promozionali sostenibili per rafforzare la credibilità ambientale. La pubblicità è uno degli aspetti più criticati nel marketing verde. Se un produttore è in grado di infondere eco-compatibilità nella pubblicità, sarebbe in grado di comandare la buona volontà e la fiducia dei clienti.

Molte aziende stanno sostituendo annunci pubblicitari e cataloghi con pubblicità online e e-marketing. Alcune imprese hanno incassato il divieto governativo sui sacchetti di politene in alcune aree; vendono borse fatte di materiali biodegradabili. Le aziende possono anche avviare collaborazioni significative con altre società di marketing verde, associazioni governative e organizzazioni no profit per promuovere la causa dell'etica e della sostenibilità ambientale.

Il segreto del marketing ecologico di successo sta nel bilanciare l'aspetto economico della redditività con la responsabilità sociale della sostenibilità ambientale. Gli esperti di marketing studieranno modi per integrare i vantaggi ecologici con migliori prestazioni del prodotto. Il green marketing è ancora un nuovo concetto e molto deve essere fatto per esplorare il suo pieno potenziale.

Risultati positivi possono essere raggiunti solo dalla soddisfazione del cliente, come nel caso di qualsiasi forma di marketing. La credibilità è un fattore molto cruciale qui. Il produttore deve costruire la fiducia e la fiducia dei suoi clienti per essere in grado di convincerli dei suoi sinceri sforzi di conservazione. Il marketing sostenibile non è una moda passeggera; è la strada per il massimo successo a lungo termine.

I processi di marketing ecologico aiuteranno nella riduzione dei rifiuti, nel risparmio energetico e nel migliore utilizzo delle risorse. Una maggiore efficienza operativa e una maggiore soddisfazione del cliente andranno a beneficio non solo dell'ambiente, ma anche dell'organizzazione per molti anni a venire.

Tipo # 4. Marketing olistico :

Nel moderno mondo del marketing, le organizzazioni guardano oltre le tradizionali prospettive di marketing e riconoscono la necessità di considerare il marketing come un processo globale, una componente vitale della più ampia economia e società. Il marketing olistico consente all'azienda di vedere i suoi sforzi di marketing come un "intero" e sviluppare un piano di marketing globale completo.

L'organizzazione non è considerata come una singola entità isolata, ma come una componente dell'intero mondo economico e dell'economia. Vengono sviluppate molteplici prospettive sulle attività commerciali dell'azienda anziché aggrapparsi a un approccio unidimensionale. Il marketing olistico riconosce che quando si tratta di marketing, "tutto conta", ed è necessario disporre di un'ampia prospettiva integrata verso tutti gli aspetti del marketing.

Il marketing olistico considera l'intero sistema aziendale mentre sviluppa una strategia di marketing. L'enfasi non è solo sui prodotti e servizi forniti, ma anche sulle persone che sono coinvolte nella loro creazione e commercializzazione. Ogni componente della strategia di marketing è progettato come parte di una strategia unificata complessiva.

Gli sforzi di marketing sono diretti verso l'implementazione di tutti i componenti in un metodo sincronizzato. Tutte le attività di marketing sono coordinate per raggiungere sinergie e offrire il miglior valore possibile al cliente. Il marketing olistico è un concetto emergente, ma è molto probabile che guadagnerà popolarità in tutto il mondo nei prossimi anni.

Le quattro componenti del marketing olistico :

I. Marketing integrato:

Il marketing integrato è l'interconnessione di tutti gli sforzi di marketing al fine di migliorarne l'efficacia. Tutte le decisioni e le attività di marketing sono integrate per offrire maggiore valore al cliente.

Ciò include i vari aspetti del moderno mix di marketing, ovvero 7 Ps:

(i) Design del prodotto, caratteristiche, colore, marchio, stile, qualità, meccanismo di sicurezza, garanzia, ricerca e sviluppo, imballaggio, etichettatura, servizi post-vendita, ecc.

(ii) Prezzi - Politiche di prezzo, strategie di prezzo, sconto, discriminazione di prezzo, condizioni di pagamento, condizioni di credito, margine di profitto, prezzi stagionali, prezzi di rivendita, ecc.

(iii) Luogo: canali di distribuzione, deposito, gestione delle scorte, trasporto, elaborazione degli ordini, ecc.

(iv) Promozione: pubblicità, vendita personale, promozione delle vendite, pubbliche relazioni, comunicazione di marketing e media mix da utilizzare, ecc.

(v) Persone - Addetti alle vendite, dirigenti dell'assistenza clienti, gestori dei reclami, camerieri, personale dell'assistenza clienti, ecc. che trattano con i clienti.

(vi) Processi: le fasi, le procedure e la sequenza di attività che comportano il trasferimento definitivo della proprietà di prodotti / servizi dal produttore al cliente.

(vii) Prove fisiche - Ambiente, componenti tangibili dei servizi, struttura fisica degli edifici in cui viene fornito il servizio, brochure, biglietti da visita, ecc.

Tradizionalmente, gli elementi del marketing erano visti dal punto di vista del venditore, ma in caso di marketing olistico è necessario considerare anche i punti di vista dell'acquirente. Il venditore considera ogni elemento del marketing come uno strumento per influenzare le decisioni dell'acquirente; l'acquirente, d'altra parte, considera come ogni aspetto del marketing gli offra valore.

Robert Lauterborn, professore all'Università della Carolina del Nord, ha dato il concetto di 4 C rispetto al 4 Ps del tradizionale marketing mix. Il modello 4 Cs è orientato al cliente. Ha ritenuto che gli esperti di marketing abbiano spesso un punto di vista ristretto sugli elementi di marketing e non tengono in debita considerazione le opinioni dei consumatori. Le sue 4 C esaminano lo scenario di marketing dagli occhi del cliente.

(i) Consumatore (rispetto ai prodotti):

L'enfasi è sulle esigenze e sui desideri dei clienti anziché sulle qualità del prodotto. Questo approccio sottolinea il fatto che prima devono essere identificati i desideri dei clienti e che i prodotti devono essere personalizzati in base alle loro esigenze. Nel mondo di oggi, i clienti sono molto esigenti.

Pertanto diventa ancora più impertinente che i produttori offrano loro beni e servizi secondo i loro desideri. Le aziende che producono "ciò che i clienti vogliono" sono quelle che sono in grado di guadagnare una quota di mercato maggiore nelle loro categorie di prodotti.

(ii) Costo (vs. Prezzo):

Il costo si riferisce al valore monetario che i clienti pagano per l'acquisto di un prodotto o servizio. Questo è spesso il fattore principale che determina le decisioni di acquisto di un acquirente. Il venditore deve fissare il prezzo del suo prodotto tenendo conto della natura e delle aspettative del suo pubblico di riferimento.

I clienti saranno disposti a pagare il costo di acquisizione di qualcosa solo se si sentono se stanno ottenendo un buon valore in cambio del loro denaro.

(iii) Convenienza (vs. Luogo):

La convenienza all'acquisto si riferisce a quanto è facile per il cliente accedere al luogo in cui vengono offerti i prodotti / servizi. Nel mondo moderno, il cliente è spesso a corto di tempo e preferisce acquistare da luoghi vicini a lui. Anche ai venditori che forniscono la consegna a domicilio viene data una preferenza.

Molte aziende hanno approfittato dell'uso diffuso di Internet e della comodità che offre ai clienti fornendo loro la facilità di shopping online. Flipkart (dot) com, homeshop18 (dot) com, indiaplaza (dot) com, infibeam (dot) com, ecc. Sono alcuni esempi di negozi online in India.

(iv) Comunicazione (vs. promozione):

La comunicazione è per i clienti ciò che la promozione è per i produttori. La promozione comprende pubblicità, promozione delle vendite, pubblicità, ecc. Che il produttore utilizza per manipolare i processi di pensiero del cliente.

La comunicazione, d'altra parte, è un processo a doppio senso, riguarda il libero flusso di informazioni tra il venditore e l'acquirente. Il produttore dovrebbe rendere interattivo il processo di promozione e incoraggiare i clienti a condividere i loro suggerimenti e opinioni con loro.

II. Marketing interno:

Il marketing interno è una filosofia in base alla quale i dipendenti di un'azienda dovrebbero essere trattati come clienti "interni" dell'azienda e si dovrebbe tenere debitamente conto della soddisfazione delle loro esigenze. Il marketing interno riguarda le relazioni condivise dal datore di lavoro con i dipendenti.

La comunicazione è uno degli aspetti più importanti del marketing interno. La visione, la missione, le politiche e gli obiettivi dell'azienda devono essere comunicati ai dipendenti in modo che condividano le stesse opinioni e credenze della direzione.

I valori fondamentali dell'azienda dovrebbero essere allineati a quelli dei dipendenti per garantire operazioni più efficienti e un migliore servizio clienti. Un'efficace strategia di marketing interno assicura che le politiche e i piani dell'azienda siano intimamente compresi dai dipendenti.

L'obiettivo del marketing interno è quello di costruire un'immagine positiva dell'azienda agli occhi dei dipendenti. La visione dell'azienda dovrebbe essere così radicata nella psiche dell'impiegato che l'aderenza a questa visione è centrale in tutto ciò che fa l'impiegato.

Il marketing interno aiuta a creare una forza lavoro ben informata, motivata, entusiasta e qualificata, essenziale per migliorare la produttività e fornire un servizio clienti della migliore qualità. Esistono due livelli di marketing interno:

(i) Coordinamento all'interno del dipartimento marketing:

Al primo livello, dovrebbe essere sviluppato il coordinamento tra le varie attività all'interno del reparto marketing. Le funzioni di pubblicità, promozione delle vendite, ricerche di mercato, assistenza clienti, ecc. Dovrebbero essere allineate tra loro in modo che tutti gli sforzi siano diretti verso l'obiettivo comune.

(ii) Coordinamento dell'ufficio marketing con gli altri dipartimenti:

Il marketing non è di esclusiva competenza del reparto marketing. Gli altri dipartimenti dell'organizzazione come risorse umane, finanza, produzione, logistica, ecc. Hanno tutti un ruolo da svolgere nella funzione di marketing generale dell'organizzazione.

Le attività di ciascuno di questi reparti devono essere allineate a quelle del reparto marketing al fine di raggiungere gli obiettivi a lungo termine dell'azienda. Dopotutto, sono le azioni intraprese dall'ufficio marketing che alla fine creano vendite e profitti per l'azienda.

III. Marketing relazionale:

Uno dei principali obiettivi del marketing è quello di costruire relazioni profonde e significative con le varie parti interessate dell'organizzazione. Nel marketing olistico, l'organizzazione comprende l'importanza di mantenere relazioni durature con clienti, dipendenti, fornitori, distributori, azionisti, finanziatori, rivenditori, media, agenzie governative, comunità, ecc.

L'obiettivo finale del marketing relazionale è quello di costruire una forte rete di marketing composta dall'azienda e supportare le parti interessate con le quali intrattiene relazioni commerciali.

Il marketing relazionale richiede la conoscenza dei diversi componenti dell'ambiente e anche la comprensione dei loro bisogni, desideri e aspettative. Il marketing relazionale coinvolge concetti come Customer Relationship Management (CRM) e Partner Relationship Management.

IV. Performance Marketing:

Il concetto di performance marketing si riferisce alla comprensione delle problematiche relative agli effetti finanziari, legali, etici, sociali e ambientali delle varie attività e programmi di marketing dell'azienda. La responsabilità finanziaria e la responsabilità sociale sono aspetti del marketing delle prestazioni. La società è responsabile nei confronti di ciascuno dei suoi stakeholder in un modo o nell'altro.

Deve:

(i) Generare profitti per pagare dividendi agli azionisti e massimizzare la loro ricchezza.

(ii) Fornire prodotti di alta qualità ai clienti a prezzi ragionevoli e praticare processi aziendali etici.

(iii) adempiere agli obblighi legali e pagare le tasse al governo.

(iv) Contribuire allo sviluppo e alla crescita della comunità.

(v) Ridurre al minimo l'impatto negativo sull'ambiente.

Il performance marketing esamina l'impatto delle azioni dell'organizzazione sui componenti dell'ambiente aziendale. Il marketing olistico mira a massimizzare i benefici e il valore offerti ai vari stakeholder dell'azienda cercando di minimizzare le influenze negative sulle componenti ambientali.

Vantaggi della gestione olistica :

1. Aiuta a costruire il marchio ea migliorare la buona volontà dell'organizzazione in quanto vengono costruite relazioni significative con ciascun componente dell'ambiente.

2. Il marketing olistico aiuta a differenziare un'azienda dai suoi concorrenti che seguono ancora un concetto ristretto di marketing.

3. Vengono stabilite relazioni migliori con i clienti, poiché anche i loro punti di vista vengono presi in considerazione durante lo sviluppo della strategia di marketing.

4. Il marketing olistico aiuta un'organizzazione a stabilire un'immagine professionale nello scenario internazionale.

5. Vi è più spazio per l'espansione e la crescita del business per le aziende seguendo il principio del marketing olistico.

6. Vengono stabilite migliori relazioni tra datore di lavoro e dipendenti che si traducono in una forza lavoro motivata, soddisfatta e produttiva.

Il marketing nel mondo contemporaneo non si limita solo alla vendita al dettaglio in negozio; il marketing è ora uscito dai confini delle tradizionali modalità operative ed è entrato in sfere più ampie e nuove che offrono opportunità di crescita illimitate.

In passato, le persone dovevano uscire di casa, visitare i negozi, cercare i beni che desideravano e infine fare acquisti. Ma nello scenario attuale, il processo di marketing è diventato molto più semplificato tenendo conto delle mutevoli esigenze dei clienti.

Il cliente moderno è a corto di tempo e dà più priorità alla comodità e alla facilità di acquisto. Il marketing online e il direct marketing sono due concetti che consentono al cliente la facilità di fare acquisti da casa secondo la sua convenienza.

Tipo # 5. Direct marketing :

Il direct marketing è il metodo di vendita di beni e servizi direttamente ai clienti anziché attraverso i rivenditori. Le aziende coinvolte nel marketing diretto comunicano direttamente con i clienti target con specifiche tecniche promozionali. Aiuta l'azienda a costruire migliori relazioni con i clienti perché l'azienda si collega direttamente ai potenziali clienti.

Si tratta fondamentalmente di fidelizzare i clienti esistenti e di cercarne di nuovi. Il direct marketing è superiore ad altre forme di marketing di massa in quanto il direct marketing consente all'azienda di raggiungere determinati mercati target.

La pubblicità sui mass media può raggiungere un pubblico più vasto, ma è possibile che una parte importante di tale pubblico non sia nemmeno interessata al prodotto. Il direct marketing ottiene un vantaggio qui: vengono contattate solo quelle persone che sarebbero veramente interessate al prodotto.

Caratteristiche del marketing diretto:

(i) È mirato solo il pubblico più appropriato per i prodotti o servizi dell'azienda.

(ii) Maggiore efficienza perché le iniziative di marketing sono dirette solo a coloro che potrebbero utilizzare i prodotti.

(iii) Flessibilità nella scelta dei metodi di marketing da adottare.

(iv) È più facile fissare la responsabilità rispetto ad altri metodi.

Canali di marketing diretto :

I. Posta diretta:

La posta diretta può essere un metodo efficace per effettuare vendite se utilizzata correttamente. Con il direct mail marketing gli utenti possono rivolgersi ai propri clienti in base a dati demografici, istruzione e professione o modelli di acquisto. Si riferisce a cataloghi, annunci pubblicitari e altro materiale non richiesto consegnato per posta a case o uffici di potenziali clienti.

Many companies promote their businesses by mailing in bulk to the chosen market segment. Databases of prospects are maintained and customers are divided into target groups based on certain criteria. For example, families having College going children will be targeted for educational loan schemes. Unaddressed direct mail can also be sent to whole neighbourhoods.

Direct mailing is used by all types of organizations though it is more likely to be used by political parties wishing to garner maximum votes. Non-profit organizations also use this method a great deal.

The concept of direct mail has been criticised for causing environmental damage as a majority of unsolicited mail is never even opened by the receiver and is just a mere waste of precious paper. It would be more beneficial if the companies send direct mails only to carefully chosen prospects instead of mailing them to everyone.

II. Email Marketing:

A method of direct marketing which uses email as a means to communicate with its audience. This is a very popular way of contacting potential buyers because it is relatively inexpensive to design, create and send an email to thousands of people at a time. It also enables marketers to measure and control the marketing efforts easily.

Email marketing includes the following:

(a) Sending email to existing or previous customers to improve customer relationship and loyalty.

(b) Emailing a chosen target audience with the intent of acquiring new customers.

(c) Including advertisements of other companies in emails sent.

Online Tools Used for Email Marketing:

(i) Display Advertisements:

Interactive advertisements that the customers can click on to learn more about the company. These include static banners, pop ups, video and floating units.

(ii) Social Media Sites:

Marketers are increasingly making use of social networking sites like Twitter and Facebook for a two-way direct communication with customers.

(iii) Search Engine Optimisation (SEO):

Marketers use SEO to increase traffic to their site. Advertisers pay a lot to get prominent placement among listings in search engines whenever a potential customer enters a relevant search term. In this way advertisements are delivered to customers based upon their indicated search criteria.

III. Mobile Marketing:

It is the business of using mobile phones as a medium of marketing. It is a recent concept that has just begin to catch up over the past decade. Marketers connect with potential customers in an interactive manner through mobile devices such as mobile phones, iPhones, smartphones, etc. Types of mobile marketing:

(i) Short Message Service (SMS):

Companies send text messages to their customers known as SMS. It is a very popular method of advertising in some parts of the world. The usage of mobile phones is increasing in developing countries and SMS marketing has become the most commonly used technique in mobile marketing industry.

(ii) Multimedia Message Service (MMS):

Multimedia messages have elements like audio, video and images. Newer mobile phones are equipped with a colour screen and technology for receiving and sharing multimedia messages.

(iii) Mobile Banner Advertisements:

These are web advertisements that are specially designed to fit on a mobile phone screen and run on mobile content network.

(iv) Mobile Applications:

There are various applications that are embedded in mobile phones. Interactive advertisements may appear inside mobile applications.

(v) Location Based Services (Lbs):

Some mobile phone networks offer LBS to send custom information to mobile phone subscribers based on their current location.

IV. Telemarketing:

Telemarketing is one of the most common forms of direct marketing in which marketers contact customers by phone. Salespersons may personally call people and interact with them over the phone in order to make a sale or to get contacts of other prospects who might be interested. Telemarketing also includes recorded sales pitches that are played over the phone via automatic dialing.

Categories of Telemarketing:

(i) Sales- Persuading individuals to buy a product or service.

(ii) Lead generation- Calls made with the aim of gathering information.

(iii) Outbound- Prospective and existing customers are contacted directly.

(iv) Inbound- Receiving of incoming orders and requests for information.

Telemarketing has been criticized for being a disturbance to customers. This method is also associated with fraudulent and unethical practices like pyramid schemes and high pressure sales techniques.

V. Direct Selling:

In direct selling salesperson contact people personally, in a face to face manner in order to sell their products or services. The customers are contacted in their homes or offices, away from regular retail outlets. The salesperson may also give presentations and demonstrations of how the product works.

Direct selling may use multilevel marketing, ie the salesperson gets paid not only for making sales, but also for recruiting other salespersons like in case of Amway.

VI. Mail Order and Catalogue Marketing:

In mail order marketing, a catalogue is distributed to customers through postal service or the internet. Such catalogues contain a list of the goods available from the company. The prices, special offers (if any), and the procedure for payment are mentioned in the catalogue.

Probable buyers browse through the catalogues and place an order for a necessary product through a phone call or website and then the merchant delivers the goods to the customer. It is a convenient way of buying things as the products are generally delivered to the customer's house address. The customer can also have the goods delivered as a gift to someone other than the buyer.

VII. Direct Response Television:

Direct marketing on television is done through infomercials, ie a 30-45 minutes programme that explains the features and usage of a product in detail. These infomercials ask the viewers to immediately call a given number or visit their website to place an order.

The buyers may be given an option of paying through credit card, online banking or cash on delivery. Television response marketing is a direct marketing format as the customers need to get in touch with the company directly and not through a retailer.


Types of Marketing – Green Marketing and e-Marketing

Marketing revolves round the needs of consumers. All marketing efforts are put to meet manifold needs of the customers. Consumer is the king in modern marketing concept. Consumer needs are shaped by culture, society, family, work group or the like. Any change in surroundings will affect the need and consumption pattern of consumer.

Recent time has been the era of change. Advent of technological innovations like internet has brought about radical change in marketing trends. Some of the important trends need special mention for the beginners.

Type # 1. Green Marketing:

un. On retail perspective green marketing is the marketing of products that are presumed to be environmentally safe. On social perspective it is the development and marketing of products designed to minimize negative effects on the physical environment or to improve its quality.

b. On environment perspective it is the efforts made by organizations to produce, promote, package, and reclaim products in a manner that is sensitive or responsive to ecological concerns. Green Marketing is also known as Environmental Marketing and Ecological Marketing.

c. The American Marketing Association (AMA) held the first workshop on “Ecological Marketing” in 1975. The proceeding of this workshop resulted in one of the first books on green marketing entitled “Ecological Marketing”.

d. Green Marketing, therefore, refers to holistic marketing concept wherein the production, marketing consumption and disposal of products and services happen in a manner that is less detrimental to the environment with growing awareness about sustainability.

It incorporates a broad range of activities including:

un. Product modification

b. Changes to the production process

c. Packaging changes

d. Modifying advertising

Importance of Green Marketing:

un. Green Marketing is inevitable in a market where resources are scarce and demands are infinite.

b. Green marketing will prove to be indispensable and advantageous, cost-wise too, in the long run.

c. People are concerned about the environment and are changing their behaviour pattern so as to be less hostile towards it.

d. Most of the consumers, both individual and industrial, are becoming more concerned about environment-friendly products.

e. As a result, green marketing has emerged, which aims at marketing sustainable and socially-responsible products and services.

Why is Green Marketing Chosen by Most Marketers?

Most of the companies are overturning into green marketing because of the following reasons:

1. Opportunity:

In India, a considerable percentage of urban consumers prefer environmental-friendly products. Therefore, green marketers have diverse and fairly sizeable segments to cater to.

2. Social Responsibility:

Many companies have started realizing that they must behave in an environment-friendly fashion. They believe both in achieving environmental objectives as well as profit related objectives.

3. Governmental Pressure:

Various regulations are framed by the government to protect consumers and the society at large. The Indian government too has developed a framework of legislations to reduce the production of harmful goods and by products.

4. Competitive Pressure:

Many companies take up green marketing to maintain their competitive edge.

5. Cost Reduction:

Reduction of harmful waste may lead to substantial cost savings. Firms develop symbiotic relationship whereby the waste generated by one company is used by another as a cost-effective raw material.

Benefits of Green Marketing:

un. It ensures sustained long-term growth along with profitability.

b. It saves money in the long run, thought initially the cost is more.

c. It helps companies market their products and services keeping the environment aspects in mind. It helps in accessing the new markets and enjoying competitive advantage.

d. Most of the employees also fell proud and responsible to be working for an environmental responsible company.

Type # 2. e-Marketing:

1. Very simply put, e-Marketing or electronic marketing refers to the application of marketing principles and techniques via electronic media and more specifically the Internet. The terms e- Marketing, Internet marketing and online marketing, are frequently interchanged, and can often be considered synonymous.

2. e-Marketing is the process of marketing a brand using the Internet. It includes both direct response marketing and indirect marketing elements and uses a range of technologies to help connect businesses to their customers.

3. e-Marketing encompasses all the activities a business conducts via the worldwide web with the aim of attracting new business, retaining current business and developing its brand identity.

Importance of e-Marketing:

un. When implemented correctly, the return on investment (ROI) from e-Marketing can far exceed that of traditional marketing strategies.

b. Whether a “bricks and mortar” business or a concern operating purely online, the Internet is a force that cannot be ignored. It can be a means to reach literally millions of people every year. It's at the forefront of a redefinition of way businesses interact with their customers.

Benefits of e-Marketing over Traditional Marketing:

io. Reach:

The nature of the internet means businesses now have a truly global reach. While traditional media costs limit this kind of reach to huge multinationals, e-Marketing opens up new avenues for smaller businesses, on a much smaller budget, to access potential consumers from all over the world.

ii. Scopo:

Internet marketing allows the marketer to reach consumers in a wide range of ways and enables them to offer a wide range of products and services. e-Marketing includes, among other things, information management, public relations, customer service and sales. With the range of new technologies becoming available all the time, this scope can only grow.

iii. Cheaper:

Email Marketing is significantly cheaper and faster than traditional mail, mainly because of high cost and time required in a traditional mail campaign for producing the artwork, printing, addressing and mailing.

iv. Interactivity:

Whereas traditional marketing is largely about getting a brand's message out there, e-Marketing facilitates conversations between companies and consumers. With a two-way communication channel, companies can feed off of the responses of their consumers, making them more dynamic and adaptive.

v. Immediacy:

Internet marketing is able to, in ways never before imagined, provide an immediate impact. Effectively, Internet marketing makes business hours 24 hours per day, 7 days per week for every week of the year.

VI. Demographics and Targeting:

Generally speaking, the demographics of the Internet are a marketer's dream. Internet users, considered as a group, have greater buying power and could perhaps be considered as a population group skewed towards the middle-classes.

vii. Adaptive and Closed Loop Marketing:

Closed Loop Marketing requires the constant measurement and analysis of the results of marketing initiatives. By continuously tracking the response and effectiveness of a campaign, the marketer can be far more dynamic in adapting to consumers' wants and needs.


Types of Marketing – Internal Marketing, Interactive Marketing, External Marketing and Relationship Marketing

Type # 1. Internal Marketing :

The concept of internal marketing as propounded by Prof. Leonard L. Berry of “Texas A&M University” of USA presumes the bank employees as its 'internal customers' and jobs offered to them as products. So effort should be made to offer a product mix that satisfies the needs and wants of these internal customers.

The same marketing tools which are used to attract and retain customers (external) can gainfully be used to attract, retain and inspire the employees (internal customers), particularly the best among them.

The logic behind such type of thinking can be attributed to following facts. Customers buy products and services of the bank exchanging their financial resources. Similarly employees also buy jobs of the bank exchanging the human resource. As both are drawn from the same society the exchange process is found to be similar in many respects.

It may be argued that in Indian context, a customer may have a better and wider option to change banks but employees do not have such opportunity. In future, it is expected that the liberalized scenario may provide the best of the employees, with such opportunity. But one thing for sure is that it remains the discretion of the employee to give his best or not.

In a financial industry like banks the product differential and price competition is almost nil or the distinctiveness is difficult to maintain. The only area where a distinctiveness can be maintained is the quality of human resource. Further, banks provide services and services by their nature are inseparable from the provider.

In this context the bank employees who provide these services assume paramount importance. How far and to what extent the quality level of their performance would reach is solely the discretion of the employee. As a satisfied employee can deliver total satisfaction to a customer, it becomes important for banks to satisfy the needs and wants of its employees on priority basis.

These activities can be further reinforced by certain promotional activities directed at them. A highly motivated workforce is a common trait of all successful organizations. Though it is difficult to ascertain what precisely motivates employees, a clue can be taken from Abraham Mallow's hierarchy of needs.

Presuming that the physiological needs of the bank employees have, by and large, been taken care of, greater emphasis should be laid on psychological and self-actualization needs such as: security, contribution to society, esteem and the need to reach one's full potential, etc. It is necessary to create an organizational climate where superior and extra-ordinary contributions made by employees at various levels are noticed and acknowledged.

Advertising is a potent tool in making an employee aware, motivated, educated, and inspired. Though a poster at the branch with the headline such as “you never hear our people say that's not my job” or “if you are not satisfied tell us, if satisfied tell others” are directed towards external customer. Yet, it is clearly meant for the internal customers too and will have tremendous impact on them.

Of course, before putting up a poster like that would need taking staff into confidence. It is needless to say that any advertising campaign which can originate from the staff themselves would have more credibility and acceptability. Or else it may be treated derisively and be counter-productive. Senior executives, in this regard, have a definite role to play.

Type # 2. Interactive Marketing (Moment of Truth) :

Moment of truth means that this is the time and place the service provider has the opportunity to demonstrate to the customer the quality of its services. Quality of service is dependent on the quality of buyer/ seller interaction. This is the point, which may lead to creation of a customer or not.

Though, we may win him at that point of time, because of some other reasons, we may not retain him or he may not come to us again if that interaction is not satisfying for him to leave a lasting impact on him. We may have a beautiful marketing mix of product, price, place and promotion, which bring the customer to us.

We may still have a good internal marketing, which prepares a band of knowledgeable employees ready. But if we fail at this point all our effort so far will be futile. This is the reason, which makes interactive marketing so important.

Thus interactive marketing describes employee's skill in handling customer contact and involves the following:

1. Employee

2. Process

3. Customer

Interactive Marketing:

It is the group of able and willing employees, which make the starting point of interactive marketing. They are to be aided by proper processes (systems and procedures) as suitable vehicles to render best customer service, which in turn will result in satisfied and loyal customers. Internal marketing provides the required employees orienting them for the job.

Type # 3. External Marketing :

The external marketing efforts are the traditional functions of marketing of the customers and make promises to the customer as to what to be delivered. Anything conveyed to the customer in any form before the delivery of service can be viewed as a part of external marketing function.

According to Zeithaml and Bitner, the customer's expectation of the service can be derived from the following sources:

1. Past experience.

2. Corporate image.

3. Word of mouth communication.

Care should be taken to maintain credibility while setting the promise because a very high expectation may lead to a highly dissatisfied customer.

Type # 4. Relationship Marketing (RM) :

RM is basically an offshoot of marketing function which emphasizes on customer retention and satisfaction. This aims at long-term relationship between buyer and seller with the goal of better services. According to Berry and Leonard (1983), relationship marketing can be applied when there are competitive product alternatives for customers to choose from; and when there is an ongoing and periodic desire for the product or service.

In the nutshell, we can say that relationship marketing is to build and maintain a base of committed customers who are profitable for the organization. Basic reason behind so much of stress on Relationship Marketing is that a long-term customer is less likely to switch over to other brand or product.

Also, long-term relationship with customers acts as free mouth publicity of the organization's products and services. This not only helps in smoother interaction between employees and customers but also makes employees' job easier.

Dawkins and Reichheld (1990) suggest that, relationship marketing focuses on four major activities – customer valuation, customer retention measurement, identifying reasons for defection and develop a corrective plan.

Christopher et al. (1991) look at relationship marketing as a “tool to turn current and new customers into regularly purchasing clients and then progressively move them through being strong supporters of the company and its products to finally being active and vocal advocates for the company”.

As mentioned in the book by Mohamed and Sagadecan (2002) an organization has to have a strategic approach towards relationship building programme. Such a strategy depends upon internal as well as external factors like nature of business, its size, and its market share, nature of product, product type, and volume of sale, geographic concentration, socioeconomic status and life style of customers.

Some of the strategic initiatives towards implementation of relationship management programme, generally used in combination are: People, Process, Product, Organization (top management), service standards, concentration on competitors, customer analysis, cost analysis, buying patterns, customized services, attention to changing requirements of the customers, training to service providers, incentive for customers, total care programme and building switching barriers.

Both the stakeholders, ie customers as well as the firms are in win- win situation through relationship marketing.

Some of the benefits to customers are as follows:

io. Sense of confidence and trust in the supplier/service provider

ii. Sense of personal relationship and familiarity

iii. Special treatment by the suppliers/service providers

On the other hand, the firms also get some benefits out of this long- term relationship.

They are as follows:

io. Long-term relationship with the consumers

ii. Free mouth publicity through satisfied customers

iii. Increased level of comfort in the interaction between employees and customers

Any marketing related concept is incomplete without the mention of Phillip Kotler. In the view of Phillip Kotler, relationship marketing emphasizes on two important issues-optimize relationships with customers if you understand and manage relationships with other relevant stakeholders the tools and techniques used in marketing to customers, such as marketing planning and market segmentation, can also be used equally as effectively in managing non-customer relationships.

Relationship-based marketing involves another major activity ie estimating customer lifetime value which in turn aims at lifetime profitability.


 

Lascia Il Tuo Commento