Fonti di energia convenzionali e non convenzionali

L'energia è una delle componenti più importanti delle infrastrutture economiche.

È l'input di base richiesto per sostenere la crescita economica. Esiste una relazione diretta tra il livello di sviluppo economico e il consumo di energia pro capite.

Semplicemente parlando di un paese più sviluppato, maggiore è il consumo pro capite di energia e viceversa. Il consumo pro capite di energia dell'India è solo un ottavo della media globale. Ciò indica che il nostro paese ha un basso tasso di consumo pro capite di energia rispetto ai paesi sviluppati.

Due principali fonti di energia :

Le fonti di energia sono dei seguenti tipi:

1. Fonti di energia convenzionali:

Queste fonti di energia sono anche chiamate fonti non rinnovabili. Queste fonti di energia sono in quantità limitata tranne l'energia idroelettrica.

Questi sono ulteriormente classificati come energia commerciale e energia non commerciale:

Fonti di energia commerciali :

Questi sono carbone, petrolio ed elettricità. Questi sono chiamati energia commerciale perché hanno un prezzo e il consumatore deve pagare il prezzo per acquistarli.

a) carbone e lignite:

Il carbone è la principale fonte di energia. I depositi di carbone in India sono 148790 milioni di tonnellate. Le riserve totali di lignite trovate a Neyveli sono 3300 milioni di tonnellate. Nel 1950-51, la produzione annuale di carbone era di 32 milioni di tonnellate. Nel 2005-2006, la produzione annuale di carbone è stata di 343 milioni di tonnellate.

La produzione di lignite è stata di 20, 44 milioni di tonnellate nel 2005-06. Secondo una stima, le riserve di carbone in India durerebbero circa 130 anni. L'India è ora il quarto più grande paese produttore di carbone al mondo. I depositi di carbone si trovano principalmente in Orissa, Bihar, Bengala e Madhya Pradesh. Offre lavoro a 7 lavoratori lakh.

(b) Petrolio e gas naturale:

In questi giorni il petrolio è considerato la più importante fonte di energia in India e nel mondo. È ampiamente usato in automobili, treni, aerei e navi, ecc. In India si trova nell'alto Assam, Mumbai High e nel Gujarat. Le risorse di petrolio sono piccole in India.

Nel 1950-51, la produzione totale di petrolio in India fu di 0, 3 milioni di tonnellate. È aumentato a 32, 4 milioni di tonnellate nel 2000-01. Nonostante l'enorme aumento della produzione di petrolio. L'India importa ancora il 70% del fabbisogno petrolifero dall'estero. Nel 1951, c'era solo una raffineria di petrolio in Assam.

Dopo l'indipendenza 13 tali raffinerie furono istituite nel settore pubblico e la loro capacità di raffinazione era di 604 tonnellate lakh. Dopo l'attuazione delle riforme economiche, anche le raffinerie private sono impegnate nella raffinazione del petrolio. Secondo l'attuale tasso di consumo, le riserve petrolifere in India possono durare dai 20 ai 25 anni.

Il gas naturale è la fonte di energia più importante dagli ultimi due decenni. Può essere prodotto in due modi :

(i) Con prodotti petroliferi come gas associato.

(ii) Gas libero ottenuto da giacimenti di gas in Assam, Gujarat e Andhra Pradesh.

È utilizzato in impianti fertilizzanti e petrolchimici e centrali termoelettriche a gas. La produzione totale di gas naturale è stata di 31, 96 miliardi di metri cubi nel 2003-04.

(c) Elettricità:

L'elettricità è la fonte di energia comune e popolare. È utilizzato a scopi commerciali e domestici. Viene utilizzato per l'illuminazione, la cottura, l'aria condizionata e il funzionamento di apparecchi elettrici come TV, frigorifero e lavatrice.

Nel 2000-01 il settore agricolo ha consumato il 26, 8%, il settore industriale il 34, 6% e il 24% dell'elettricità è stato utilizzato per scopi domestici e il 7% è stato utilizzato per scopi commerciali. Le ferrovie hanno consumato il 2, 6% e i consumi vari sono stati del 5, 6%.

Esistono tre principali fonti di generazione di energia :

1. Potenza termica

2. Energia idroelettrica

3. Energia nucleare

1. Potenza termica:

Viene generato in India in varie centrali elettriche con l'aiuto di carbone e petrolio. È stata una delle principali fonti di energia elettrica. Nel 2004-05, la sua quota nella capacità totale installata era del 70 percento.

2. Energia idroelettrica:

Viene prodotto costruendo dighe su fiumi straripanti. Ad esempio Bhakra Nangal Project, Damodor Valley Project e Hirakund Project ecc. Nel 1950-51, la capacità installata di energia idroelettrica era di 587, 4 MW e nel 2004-05 di 19600 MW.

3. Energia nucleare:

L'India ha anche sviluppato energia nucleare. Le centrali nucleari usano l'uranio come combustibile. Questo carburante è più economico del carbone. L'India ha centrali nucleari a Tarapur, Kota (Rajasthan) Kalapakam (Chennai) Naroura (UP). La sua fornitura rappresenta solo il 3 percento della capacità totale installata.

Fonti di energia non commerciali :

Queste fonti includono legna da ardere, paglia e sterco essiccato. Questi sono comunemente usati nell'India rurale. Secondo una stima, la disponibilità totale di legna da ardere in India era di soli 50 milioni di tonnellate all'anno. È inferiore al 50% del fabbisogno totale. Nei prossimi anni ci sarebbe carenza di legna da ardere.

I rifiuti agricoli come la paglia sono usati come combustibile per cucinare. Secondo una stima, i rifiuti agricoli utilizzati per il carburante potrebbero essere 65 milioni di tonnellate. Lo sterco di animale essiccato viene utilizzato anche a scopo di cottura. La produzione totale di sterco di animali è di 324 milioni di tonnellate di cui 73 milioni di tonnellate utilizzate come combustibile per la cottura. La paglia e lo sterco possono essere usati come concime organico prezioso per aumentare la fertilità del suolo e, a sua volta, la produttività.

2. Fonti di energia non convenzionali :

Oltre alle fonti di energia convenzionali ci sono fonti di energia non convenzionali. Questi sono anche chiamati fonti energetiche rinnovabili. Esempi sono la bioenergia, l'energia solare, l'energia eolica e l'energia delle maree. Govt. dell'India ha istituito un dipartimento separato sotto il Ministero dell'Energia chiamato come Dipartimento delle fonti energetiche non convenzionali per un efficace sfruttamento dell'energia non convenzionale.

Le varie fonti sono riportate di seguito:

1. Energia solare:

L'energia prodotta attraverso la luce solare si chiama energia solare. Nell'ambito di questo programma, le celle solari fotovoltaiche sono esposte alla luce solare e viene prodotta sotto forma di elettricità. Le celle fotovoltaiche sono quelle che convertono l'energia della luce solare in elettricità. Nell'anno 1999-2000, 975 villaggi sono stati illuminati attraverso l'energia solare. Nell'ambito del Programma solare termico, l'energia solare viene ottenuta direttamente. La luce solare viene convertita in energia termica. L'energia solare viene utilizzata per cucinare, acqua calda e distillazione di acqua, ecc.

2. Energia eolica:

Questo tipo di energia può essere prodotta sfruttando l'energia eolica. Viene utilizzato per il funzionamento delle pompe dell'acqua a scopo di irrigazione. A tale scopo sono state installate circa 2756 pompe eoliche. In sette stati sono state installate centrali elettriche a energia eolica e la loro capacità installata era di 1000 MW. L'India ha una seconda posizione nella generazione di energia eolica.

3. Energia delle maree:

L'energia prodotta sfruttando le maree del mare si chiama energia delle maree. A causa dell'assenza di una tecnologia economica, questa fonte non è stata ancora sfruttata.

4. Bioenergia:

Questo tipo di energia è ottenuta dalla materia organica.

È di due tipi:

(io) Bio Gas:

Bio Gas è ottenuto da Gobar Gas Plant mettendo sterco di vacca nell'impianto. Oltre a produrre gas, questa pianta converte il gobar in letame. Può essere utilizzato per cucinare, illuminare e generare elettricità. Nel 2003-04 erano stati istituiti 26, 5 impianti di biogas lakh. Producono più di 225 tonnellate di letame. Nel paese sono stati istituiti circa 1828 grandi impianti di biogas per comunità.

(ii) Bio Messa:

È anche una fonte di produzione di energia attraverso piante e alberi. Lo scopo del programma di bio-massa è di incoraggiare il rimboschimento per l'energia. Affinché sia ​​possibile ottenere combustibile per la generazione di energia basata sulla tecnica del gas e foraggio per il bestiame, sono stati installati 56 MW di capacità per la generazione di energia di biomassa.

5. Energia dai rifiuti urbani:

I rifiuti urbani rappresentano un grosso problema per il loro smaltimento. Ora può essere utilizzato per la generazione di energia. A Timarpur (Delhi) è stata istituita una Razione di potenza di 3, 75 capacità per generare energia dalla spazzatura.

 

Lascia Il Tuo Commento