Banca commerciale: definizione, funzione, creazione di credito e significati

Banca commerciale: definizione, funzione, creazione di credito e significati!

Significato delle banche commerciali :

Una banca commerciale è un istituto finanziario che svolge le funzioni di accettazione di depositi da parte del pubblico e di concessione di prestiti per investimenti allo scopo di guadagnare profitti.

In effetti, le banche commerciali, come suggerisce il loro nome, accettano istituzioni in cerca di profitto, vale a dire che svolgono attività bancaria per guadagnare profitto.

In genere finanziano il commercio e il commercio con prestiti a breve termine. Fanno pagare un alto tasso di interesse dai mutuatari, ma pagano un tasso di interesse molto inferiore ai loro depositanti con il risultato che la differenza tra i due tassi di interesse diventa la principale fonte di profitto delle banche. La maggior parte delle banche indiane in azioni sono banche commerciali come la Punjab National Bank, Allahabad Bank, Canara Bank, Andhra Bank, Bank of Baroda, ecc.

Funzioni delle banche commerciali (D05, 06, 07, 08C, 09, 09C, A05, 06, 08 e 09):

Le due caratteristiche più distintive di una banca commerciale sono l'assunzione di prestiti e prestiti, ovvero l'accettazione di depositi e prestiti di denaro a progetti per guadagnare interessi (profitto). In breve, le banche prendono in prestito per prestare. Il tasso di interesse offerto dalle banche ai depositanti è chiamato tasso di indebitamento, mentre il tasso a cui le banche prestano è chiamato tasso di prestito.

La differenza tra i tassi si chiama 'spread', che è appropriata dalle banche. Mente, tutte le istituzioni finanziarie non sono banche commerciali perché solo quelle che svolgono una duplice funzione di (i) accettare depositi e (ii) dare prestiti sono definite come banche commerciali. Ad esempio gli uffici postali non sono bancari perché non danno prestiti. Le funzioni delle banche commerciali sono classificate in due categorie principali: (A) Funzioni primarie e (B) Funzioni secondarie.

Facci sapere su ciascuno di essi:

(A) Funzioni primarie :

1. Accetta depositi:

Una banca commerciale accetta depositi sotto forma di depositi correnti, di risparmio e fissi. Raccoglie i saldi in eccesso degli individui, delle imprese e finanzia i bisogni temporanei delle transazioni commerciali. Il primo compito è, quindi, la raccolta dei risparmi del pubblico. La banca lo fa accettando depositi dai propri clienti. I depositi sono la linfa vitale delle banche.

I depositi sono di tre tipi come sotto:

(i) Depositi di conto corrente:

Tali depositi sono pagabili su richiesta e, pertanto, sono chiamati depositi a vista. Questi possono essere ritirati dai depositanti un numero qualsiasi di volte a seconda del saldo del conto. La banca non paga alcun interesse su questi depositi ma fornisce servizi di assegno. Questi conti sono generalmente gestiti da uomini d'affari e industriali che ricevono ed effettuano pagamenti commerciali di grandi quantità tramite assegni.

(ii) Depositi fissi (depositi a tempo):

I depositi fissi hanno un periodo di scadenza fisso e sono indicati come depositi a tempo. Si tratta di depositi a tempo determinato, vale a dire un periodo di tempo che varia da pochi giorni a qualche anno. Questi non sono né pagabili su richiesta né godono di strutture di controllo.

Possono essere ritirati solo dopo la scadenza del periodo fisso specificato. Portano un tasso di interesse più elevato. Non sono trattati come parte dell'offerta di moneta Il deposito ricorrente in cui viene effettuato un deposito regolare di una somma concordata è anche una variante dei depositi fissi.

(iii) Depositi del conto di risparmio:

Si tratta di depositi il ​​cui obiettivo principale è il risparmio. Il conto di risparmio è più adatto per le singole famiglie. Combinano le caratteristiche sia del conto corrente che dei depositi fissi. Sono pagabili su richiesta e possono essere prelevati anche tramite assegno. Ma la banca offre a questa struttura alcune restrizioni, ad esempio una banca può consentire quattro o cinque assegni in un mese. Interessi pagati sui depositi del conto di risparmio in meno di quello del deposito fisso.

Differenza tra depositi a vista e depositi a tempo:

Due forme tradizionali di deposito sono il deposito a vista e il deposito a termine (o tempo):

(i) I depositi che possono essere ritirati su richiesta dai depositanti sono chiamati depositi a vista, ad esempio, i depositi in conto corrente sono chiamati depositi a vista perché sono pagabili su richiesta ma i depositi a conto corrente non si qualificano a causa di determinate condizioni al momento del prelievo. Nessun interesse è pagato su di loro. I depositi a termine, detti anche depositi a tempo, sono depositi pagabili solo dopo la scadenza del periodo specificato.

(ii) I depositi a vista non portano interessi mentre i depositi a tempo hanno un tasso di interesse fisso.

(iii) I depositi a vista sono altamente liquidi mentre i depositi a tempo sono meno liquidi,

(iv) I depositi a vista sono depositi ammissibili mentre i depositi a tempo no.

2. Offre prestiti e anticipazioni:

La seconda funzione principale di una banca commerciale è quella di concedere prestiti e anticipazioni in particolare a uomini d'affari e imprenditori e quindi guadagnare interessi. Questa è, in effetti, la principale fonte di reddito della banca. Una banca mantiene una certa porzione dei depositi con se stessa come riserva e dà (presta) il saldo ai mutuatari come prestiti e anticipazioni sotto forma di credito in contanti, prestiti a vista, prestiti a breve termine, scoperti come spiegato di seguito.

(i) Credito in contanti:

A un mutuatario idoneo viene prima sanzionato un limite di credito e, entro tale limite, è autorizzato a prelevare un determinato importo su un determinato titolo. Il potere di recesso dipende dalle attività correnti del mutuatario, il cui prospetto azionario è presentato da lui alla banca come base di sicurezza. Gli interessi sono addebitati dalla banca sulla parte di credito (prestito) utilizzata o utilizzata.

(ii) Prestiti a vista:

Un prestito che può essere richiamato su richiesta è chiamato prestito a domanda. Non esiste una scadenza dichiarata. L'intero importo del prestito viene pagato in un'unica soluzione, accreditandolo sul conto del mutuatario. Quelli come i broker di sicurezza i cui bisogni di credito fluttuano generalmente, prendono tali prestiti sulla sicurezza personale e sui beni finanziari.

(iii) Prestiti a breve termine:

I prestiti a breve termine sono concessi contro alcuni titoli come prestiti personali per finanziare il capitale circolante o come anticipi del settore prioritario. L'intero importo viene rimborsato in un'unica soluzione o in più rate durante il periodo di prestito.

Investimento:

Le banche commerciali investono il loro fondo attivo in 3 tipi di titoli:

(i) Titoli di Stato, (ii) Altri titoli approvati e (iii) Altri titoli. Le banche guadagnano interessi su questi titoli.

(B) Funzioni secondarie:

Oltre alle due funzioni primarie (principali) sopra menzionate, le banche commerciali svolgono anche le seguenti funzioni secondarie.

3. Attualizzazione di cambiali o pacchi:

Una cambiale rappresenta una promessa di pagare un importo fisso di denaro in un determinato momento nel futuro. Può anche essere codificato in precedenza attraverso il processo di attualizzazione di una banca commerciale. In alternativa, una cambiale è un documento che riconosce una somma di denaro dovuta in considerazione delle merci ricevute. È un'attività cartacea firmata dal debitore e dal creditore per un importo fisso pagabile a una data fissa. Funziona così.

Supponiamo che A acquisti beni da B, potrebbe non pagare immediatamente B ma dare invece a B una cambiale indicante la quantità di denaro dovuta e il momento in cui A risolverà il debito. Supponiamo che B voglia immediatamente i soldi, presenterà la cambiale (Hundi) alla banca per l'attualizzazione. La banca detrarrà la commissione e pagherà a B il valore attuale della fattura. Quando la fattura matura dopo il periodo specificato, la banca riceverà il pagamento da A.

4. Facilità di scoperto di conto corrente:

Uno scoperto è un anticipo dato che consente a un cliente che mantiene un conto corrente di ritirare il proprio conto corrente fino a un limite concordato. È una funzione per un depositante per il prelievo dell'importo rispetto all'importo del saldo nel suo conto.

In altre parole, i depositanti del conto corrente concordano con le banche che, nel caso in cui sia stato redatto un assegno da loro non coperto dal deposito, la banca dovrebbe concedere lo scoperto e onorare l'assegno. La garanzia per scoperto è generalmente attività finanziarie come azioni, obbligazioni, polizze vita del titolare del conto, ecc.

Differenza tra impianto di scoperto e prestito:

(i) Gli scoperti vengono effettuati senza garanzie in conto corrente, ma i prestiti vengono concessi a fronte di garanzie.

(ii) Nel caso di un prestito, il mutuatario deve pagare gli interessi sull'intero importo sanzionato, ma in caso di scoperto, il mutuatario ha la possibilità di prendere in prestito solo il necessario.

(iii) considerando che il mutuatario del prestito paga gli interessi sull'importo in essere nei suoi confronti, ma il cliente del scoperto paga gli interessi sul saldo giornaliero.

5. Funzioni di agenzia della banca:

La banca agisce come un agente dei suoi clienti e ottiene commissioni per lo svolgimento di funzioni di agenzia come sotto:

(i) Trasferimento di fondi:

Fornisce la possibilità di una rimessa economica e facile dei fondi da un luogo all'altro tramite bozze della domanda, trasferimenti di posta, trasferimenti telegrafici, ecc.

(ii) Raccolta di fondi:

Raccoglie fondi tramite assegni, fatture, pacchetti e richiede bozze per conto dei propri clienti.

(iii) Pagamenti di vari articoli:

Effettua il pagamento delle tasse. Premio assicurativo, bollette, ecc. Secondo le indicazioni dei suoi clienti.

(iv) Acquisto e vendita di azioni e titoli:

Compra vende e mantiene in custodia titoli e azioni per conto dei suoi clienti.

(v) La raccolta di dividendi, interessi su azioni e obbligazioni viene effettuata per conto dei propri clienti.

(iv) Funge da Fiduciario ed Esecutore di proprietà dei propri clienti su consiglio dei propri clienti.

(vii) Lettere di riferimenti:

Fornisce informazioni sulla posizione economica dei propri clienti ai trader e fornisce informazioni simili su altri trader ai propri clienti.

6. Esecuzione di servizi di utilità generale:

Le banche forniscono molti servizi di utilità generale, alcuni dei quali sono come sotto:

(i) Assegni di viaggio. Le banche emettono assegni di viaggio e assegni regalo.

(ii) Impianto di armadietti. I clienti possono conservare i loro ornamenti e documenti importanti negli armadietti per la custodia sicura.

(iii) Titoli di sottoscrizione emessi da enti governativi, pubblici o privati.

(iv) Acquisto e vendita di valuta estera (valuta).

Creazione di credito (denaro) da parte di banche commerciali (A10; D10, 10C, 11, 11C):

RBI produce denaro mentre le banche commerciali aumentano l'offerta di denaro creando credito che viene anche trattato come creazione di denaro. Le banche commerciali creano credito sotto forma di depositi secondari.

Mente, i depositi totali di una banca sono di due tipi:

(i) Depositi primari (depositi in contanti iniziali da parte del pubblico) e (ii) Depositi secondari (depositi che sorgono a causa di prestiti concessi dalle banche che si presume vengano ridefiniti nella banca.) La creazione di moneta da parte delle banche commerciali è determinata da due fattori e cioè (i) depositi primari, cioè depositi in contanti iniziali e (ii) Rapporto di riserva legale (LRR), ovvero rapporto minimo dei depositi che è legalmente obbligatorio per le banche commerciali mantenere come liquidità in contanti. In generale, quando una banca riceve depositi in contanti dal pubblico, mantiene una frazione dei depositi come riserva in contanti (LRR) e utilizza l'importo residuo per erogare prestiti. Nel processo di prestito di denaro, le banche sono in grado di creare credito attraverso depositi secondari molte volte più dei depositi iniziali (depositi primari).

Come? È spiegato di seguito.

Processo di creazione di denaro (credito):

Supponiamo che un uomo, diciamo X, depositi Rs 2.000 con una banca e che il LRR sia del 10%, il che significa che la banca mantiene solo il minimo richiesto di Rs 200 come riserva in contanti (LRR). La banca può utilizzare l'importo residuo Rs 1800 (= 2000 - 200) per prestare un prestito a qualcuno. (Mente, il prestito non viene mai erogato in contanti, ma viene riassegnato in banca come deposito a favore del mutuatario.) La banca presta Rs 1800 a, diciamo, Y a cui in realtà non viene concesso il prestito ma solo il conto deposito a richiesta viene aperto nel suo il nome e l'importo sono accreditati sul suo conto.

Questo è il primo round di creazione del credito sotto forma di deposito secondario (Rs 1800), che equivale al 90% del deposito primario (iniziale). Anche in questo caso il 10% del deposito di Y (cioè Rs 180) viene mantenuto dalla banca come riserva di liquidità (LRR) e il saldo Rs 1620 (= 1800 - 180) viene anticipato a, diciamo, Z. La banca ottiene un nuovo deposito di domanda di Rs 1620. Questo è il secondo round di creazione del credito che è il 90% del primo round di aumento di Rs 1800. Il terzo round di creazione del credito sarà il 90% del secondo round del 1620. Questa non è la fine della storia.

Il processo di creazione del credito continua continuamente fino a quando il deposito derivato (deposito secondario) diventa zero. Alla fine, il volume del credito totale creato in questo modo diventa multiplo del deposito iniziale (primario). Il risultato quantitativo si chiama moltiplicatore di denaro. Se la banca riesce a creare un credito totale di, dice Rs 18000, significa che la banca ha creato 9 volte di deposito primario (iniziale) di Rs 2000. Questo è ciò che si intende per creazione di credito.

In breve, la creazione di moneta (o credito) da parte di banche commerciali è determinata da (i) quantità di depositi (primari) iniziali e (ii) LRR. Il multiplo si chiama creazione di credito o moltiplicatore di denaro.

simbolicamente:

Creazione totale di credito = depositi iniziali x 1 / LPR.

Moltiplicatore di denaro:

Indica il multiplo con cui aumenta il deposito totale a causa del deposito iniziale (primario). Il moltiplicatore di denaro (o moltiplicatore di credito) è l'inverso del Legal Reserve Ratio (LRR). Se LRR è del 10%, ovvero 10 / 100o 0, 1, quindi moltiplicatore monetario = 1 / 0, 1 = 10.

Più piccolo è il LRR, maggiore sarebbe la dimensione del moltiplicatore di denaro accreditato sul suo conto. Gli viene semplicemente dato il libretto degli assegni per disegnare assegni quando ha bisogno di soldi. Ancora una volta, il 20% del deposito di Sohan, che è considerato un limite sicuro, viene mantenuto dalla banca e il saldo Rs 640 (= 80% di 800) viene anticipato, per esempio, a Mohan. Pertanto, il processo di creazione del credito continua continuamente e alla fine il volume del credito totale creato in questo modo diventa multiplo del deposito iniziale in contanti.

La banca è in grado di prestare denaro e addebitare interessi senza dividersi in contanti perché il prestito bancario crea semplicemente un deposito (o credito) per il mutuatario. Se la banca riesce a creare un credito di, diciamo, Rs 15.000, significa che la banca ha creato credito 15 volte del deposito primario di Rs 1.000. Questo è ciò che si intende per creazione di credito.

Allo stesso modo, la banca crea credito quando acquista titoli e paga il venditore con il proprio assegno. L'assegno viene depositato in alcune banche e viene creato un deposito (credito) per il venditore di titoli. Questo è anche chiamato creazione di credito. Come risultato della creazione del credito, l'offerta di moneta nell'economia diventa più elevata. È a causa di questo potere di creazione di credito delle banche commerciali (o del sistema bancario) che vengono chiamate fabbriche di credito o produttori di denaro.

Tipi di banche commerciali:

La seguente tabella mostra i principali tipi di banche commerciali in India.

Banche programmate e banche non programmate:

Le banche commerciali sono classificate in due grandi categorie: banche classificate e banche non classificate.

Le banche programmate sono quelle incluse nel Secondo programma della Reserve Bank of India. Una banca classificata deve avere un capitale versato e riserve di almeno Rs 5 lakh. RBI offre servizi speciali tra cui credito alle banche di linea. Alcune delle principali banche programmate sono State Bank of India e le sue banche sussidiarie, banche nazionalizzate, banche estere, ecc.

Banche non programmate:

Le banche che non sono incluse nel secondo programma di RBI sono note come banche non di linea. Una banca non di linea ha un capitale versato e riserve inferiori a Rs 5 lakh. Chiaramente, tali banche sono piccole banche e anche il loro campo di attività è limitato.

Un riferimento passante ad altri tipi di banche commerciali sarà informativo.

Le banche industriali forniscono finanziamenti a preoccupazioni industriali sottoscrivendo (acquistando) azioni e obbligazioni di società e concedono prestiti a lungo termine per acquisire macchinari, impianti, ecc. Le banche di cambio sono banche commerciali che sono filiali di banche estere e facilitano le transazioni finanziarie internazionali attraverso compravendita di fatture estere.

Le banche agricole finanziano l'agricoltura e forniscono prestiti a lungo termine per l'acquisto di trattori e l'installazione di pozzi a tubo. Le casse di risparmio mobilitano piccoli risparmi delle persone nel conto di risparmio, ad esempio la cassa di risparmio dell'ufficio postale. Le banche cooperative sono organizzate dalle persone per i loro benefici collettivi. Essi anticipano i prestiti ai loro membri al giusto tasso di interesse.

Significato delle banche commerciali :

Le banche commerciali svolgono un ruolo così importante nello sviluppo economico di un paese che la moderna economia industriale non può esistere senza di loro. Costituiscono il centro nevralgico della produzione, del commercio e dell'industria di un paese. Nelle parole di Wick-sell, "La banca è il cuore e il punto centrale della moderna economia di scambio".

I seguenti punti evidenziano l'importanza delle banche commerciali:

(i) Promuovono il risparmio e accelerano il tasso di formazione del capitale.

(ii) Sono fonte di finanziamento e credito per il commercio e l'industria.

(iii) Promuovono uno sviluppo regionale equilibrato aprendo filiali in aree arretrate.

(iv) Il credito bancario consente agli imprenditori di innovare e investire, accelerando il processo di sviluppo economico.

(v) Aiutano a promuovere la produzione su larga scala e la crescita di settori prioritari come l'agricoltura, l'industria su piccola scala, il commercio al dettaglio e le esportazioni.

(vi) Creano credito nel senso che sono in grado di concedere più prestiti e anticipazioni rispetto alla posizione in contanti delle autorizzazioni del depositante.

(vii) Aiutano il commercio e l'industria ad espandere il loro campo di attività.

(viii) Pertanto, consentono un utilizzo ottimale delle risorse.

 

Lascia Il Tuo Commento